Le Porte Interne

LE PORTE INTERNE

Le porte interne sono importanti elementi di arredo e dovranno integrarsi armonicamente con tutto il resto. Per questo motivo bisognerà fare molta attenzione alla tipologia da utilizzare, al colore e al materiale.

Abbinare porte e pavimenti per esempio può sembrare facile, in realtà bisogna prestare molta attenzione a non creare confusione fra i vari elementi di arredo.

Esistono infatti diverse tipologie di porte adattabili ad ogni esigenza visiva e di spazio; molteplici sono i materiali e le finiture da poter scegliere:

A BATTENTE 

è la porta classica tradizionale e può essere ad una o a due ante.


SCORREVOLE INTERNA

serve ad utilizzare pienamente lo spazio disponibile, poiché l’anta in questo caso scorre all’interno del controtelaio, incassato a scomparsa nel muro.

SCORREVOLE ESTERNA

può scorrere sui binari all’esterno della parete, accanto al telaio, per questo motivo non necessita di particolari lavori murari, come succede invece per la porta scorrevole interna; Per entrambe le tipologie scorrevoli è molto importante misurare lo spazio libero sulle pareti ai lati del vano porta.

 

A LIBRO

si compone di due o più pannelli che una volta aperti si sovrappongono a pacchetto, come una fisarmonica, dimezzando l’ingombro; anche questa tipologia è adatta per sfruttare intelligentemente lo spazio, e viene utilizzata al posto di quella scorrevole quando non si possono effettuare lavori murari oppure non c’è sufficiente spazio a lato della porta per lo scorrimento esterno dell’anta.

FILO MURO 

sono le porte minimaliste per eccellenza, possono essere scorrevoli oppure a battente, senza cornici e stipiti risultano sobrie, un tutt'uno con la parete, Per questo motivo sono facilmente adattabili a qualsiasi ambiente. Fornite grezze, possono inoltre essere rivestite con carta da parati o altro rivestimento ,oppure dipinte come la stessa parete risultando così perfettamente mimetizzate.

 

Le dimensioni standard di una porta da interno varia tra gli 80 cm e i 100 cm in larghezza, e tra 200 e i 210 cm in altezza. E' comunque possibile ordinare delle porte fuori misura considerando però un aumento dal 15 al 30% sul prezzo finale della porta.

Sono diversi i materiali utilizzati per le porte interne. I più gettonati sono generalmente legno e vetro, anche se non mancano modelli in metallo e plastica.

Un altro materiale utilizzato per le finiture è l’alluminio, reso da speciali trattamenti di ossidazione anodica resistente ai graffi e alla corrosione, verniciato e protetto, risulta duttile e leggero;

Tra i materiali che imitano il legno troviamo il laminato e il laminatino: il primo è a base di resine fenoliche o melanimiche, applicato appunto a pannelli di origine lignea, è resistente e igienico; il secondo è un materiale ad alta resistenza all’umidità, al calore, al fuoco, ai graffi e alle macchie.

Le finiture laccate sono molto diffuse, soprattutto in un arredamento di gusto moderno o contemporaneo; il trattamento che le contraddistingue è caratterizzato dall’applicazione di più strati di vernice opaca o brillante; tali finiture sono disponibili in diversissimi colori e rendono la porta impermeabile e molto facile da pulire.

Oltre alla scelta del materiale è oggi possibile personalizzare a proprio piacimento la superficie della porta attraverso diverse tecniche tra cui la pantografatura a incisione, questo contribuirà certamente ad avere una casa unica e originale.



 



Per qualsiasi domanda o consiglio non esitate a chiedere!